L’ASSOCIAZIONE RIAPRE

La sede dell’Associazione Pensionati riaprirà il giorno

25 MAGGIO 2020

Si potrà accedere agli uffici SOLO SU APPUNTAMENTO telefonico e con l’osservanza delle prescrizioni dettate dal DCPM 24 aprile 2020 e dell’ordinanza della Regione Lombardia n. 547 del 17 maggio 2020.

Gli uffici saranno aperti dal lunedì al venerdì con i seguenti orari:

mattino 10:00 - 13:00

pomeriggio 14:00 - 16:00


Recapiti utili per l’assistenza:

email associazione: pensionaticariplo@gmail.com

sig. Dante Manara: tel: 02 866 497

email: d.manara@associazionepensionaticariplo.it

sig. Giuseppe Tiritiello: tel: 02 877 253

email: g.tiritiello@associazionepensionaticariplo.it

04 settembre 2018

Gentili Socie e Soci,

                    stanno per giungervi, se non ancora pervenute, le schede per le votazioni destinate al rinnovo del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale del Fondo Pensioni Cariplo. Il nome delle nostre liste (Consiglieri e Sindaci) è " Associazione Pensionati Cariplo".

Con esse vi giungono pure quelle che contengono le proposte relative alle modifiche allo statuto del Fondo medesimo, modifiche in merito alle quali forniamo di seguito il nostro orientamento al fine della loro approvazione o meno.

Per quanto attiene al rinnovo del Consiglio del Fondo Pensioni, la nostra Associazione ha ritenuto di proporre per la carica di Consigliere:

- il Dr. Vittorio AMICI, già al Servizio del Personale Cariplo e successivamente destinato al Fondo Pensioni Cariplo come primario collaboratore del Segretario del Fondo medesimo. Consigliere uscente.

- l'avv. Giovanni Francesco CATENACCIO, Presidente della nostra Associazione, per ventuno anni addetto al Servizio Segreteria della Cariplo. Consigliere uscente.

- il Dr. Pierfranco PADOVAN, per molti anni funzionario del Servizio Titoli della Cariplo ed attualmente uno dei più attivi componenti del gruppo di colleghi della provincia di Pavia.

Riguardo alle modalità di voto, si raccomanda vivamente di esprimere una sola preferenza e di non apporre sulla scheda nulla d'altro onde evitare l'annullamento della stessa.

Per il Collegio Sindacale il nostro candidato è il Dr. Renzo MAURI, persona competente e preparata, molto apprezzata durante il periodo lavorativo svolto in Cariplo, da ultimo con la carica di Ragioniere Capo.

* * * * *

MODIFICHE STATUTARIE

Come si avrà modo di rilevare dalla documentazione perventua o che perverrà a ciascuno di Voi, vengono proposte le modifiche dello Statuto del Fondo relativamente agli articoli 2,11,12 e 62.

Mentre per quanto concerne gli articoli 12 e 62 l'approvazione costituisce un atto meramente formale, trattandosi di modifiche che riguardano eventuali disposizioni di legge da inserire nello Statuto (art. 12) o di modifiche rivenienti, appunto, da dispositivi di legge (art. 62), per quanto riguarda l'art. 2 e l'art. 11 il discorso è diverso, avuto presente a questo proposito che, in sede di Consiglio di Amministrazione, i nostri rappresentati hanno espresso voto contrario alla loro approvazione.

Infatti, con un accordo intervenuto fra le cosiddette Fonti Istitutive il 18 luglio 2018 (di una sola settimana antecedente il termine utile per proporre le modifiche in sede cosiliare), con la premessa che il Consiglio di Amministrazione del Fondo avrebbe rappresentato (cosa mai avenuta) la necessità di "garantire il mantenimento di elevati livelli di professionalità ed esperienza all'interno degli Organi del Fondo stesso", è stata proposta, fra l'altro, la modifica degli articoli 2 e 11 dello Statuto.

In particolare, l'art. 11, ove modificato nel senso prospettato, estenderebbe il diritto di elettorato passivo degli "attivi" (cioè la possibilità di essere eletto nel Consiglio), anche a coloro che dal Fondo non sono usciti, avvalendosi della norma che consente di percepire una parte dello "zainetto" sotto forma di "rendita".

Se fosse vera la motivazione sopra richiamata, la necessità appalesata sarebbe ancor più attuale per i pensionati, la cui età media è di 80 anni. Tuttavia, non solo i pensionati (con i quali l'Azienda, assecondata dai Sindacati, si è dichiarata assolutamente contraria a parlare) non sono stati nemmeno informalmente consultati e la loro esigenza di poter continuare ad essere rappresentati neanche presa in cosiderazione, quantunque più urgente rispetto a quella degli attivi. E che la motivazione sia doppiamente non veritiera è confermato dal fatto che, con la proposta modifica del Regolamento Elettorale (perlatro ancora da approvare), le cosiddette Fonti Istitutive hanno previsto che le liste degli eleggibili siano costituite, per gli attivi, da quattro consiglieri effettivi e quattro supplenti, ciascuno dei quali collegato ad un effettivo. Ma se la difficoltà è quella indicata nella premessa su richiamata, come è possibile individuare otto candidati con gli elevati livelli di professionalità ed sperienza in luogo di quattro? Sfugge la ragione effettiva della proposta anche se, per le modalità con le quali è stata introdotta, si ha il fondato sospetto che si tratti di una modifica ad personam, fatta per assecondare l'interesse diretto e personale di qualcuno.

Le circostanze sopra espresse e l'esclusione preconcetta di qualsiasi possibilità per i pensionati di essere - a maggior ragione - parte attiva delle proposte di modifica hanno indotto i nostri rappresentati a formulare voto contrario nel Consiglio del Fondo e, parimenti, suggeriscono di invitare i pensionati votanti a NON APPROVARE le modifiche indicate per gli articoli 2 e 11 dello Statuto, ritenute, fra l'atro, allo stato, non necessarie.

Si invita, infine, pressantemente, a provvedere all'inoltro delle schede elettorali mediante raccomandata ( non per posta ordinaria), ovvero a consegnarle direttamente presso la sede del Comintato Elettorale in Milano, via Brera n. 10, allo scopo di evitare che le schede trasmesse con modalità diverse vengano annullate.

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

Accesso Utenti

Viste

Oggi107
Ieri100
Settimana207
Mese1359
Totale68779

Online Adesso

1
Online